A.N.D.I. Associazione Nazionale Disabili Italiani

Associazione Nazionale Disabili Italiani

L’Associazione Nazionale Disabili Italiani (A.N.D.I.) nasce il 13 marzo 1995 con l’obiettivo di creare servizi dai quali trarre aiuti immediati per le persone diversamente abili. La presentazione ufficiale dell’Associazione, è avvenuta in occasione di ABILEXPO, fiera che si è tenuta a Verona tra il 9 ed il 12 giugno 1995 sulle tematiche degli ausili, ricerche ed idee per vivere l’handicap.

Il presidente, Alfredo Bonino, da sempre impegnato nel sociale, ha realizzato una serie di convenzioni con Enti, Assicurazioni, Banche e Società che permettono ai disabili di usufruire di concrete agevolazioni economiche. Importanti risultati sono stati raggiunti nel campo assicurativo; sono infatti convenzionate con l’A.N.D.I. le compagnie assicurative del gruppo Allianz Ras e Unipol, le quali permettono agli associati di fruire di particolari sconti.

Collaborazioni importanti si hanno anche con la Banca Intesa San Paolo, Tecnocasa Franchising / Kiron, Unicredit Banca. Altri importanti accordi si hanno con le società Tirrenia Navigazione, Mercatone Uno, Carglass, Agip, Mondadori. Agli associati è fornita la possibilità di usufruire di un indirizzo di posta elettronica personale.

I nostri Contatti

A.N.D.I. Associazione 

Via Federico Delpino, 157
00171 Roma

Tel-Fax: 06 25204846

E-mail: invia email

Sito Web vai al sito web

5 Commenti

  1. Spett.le A.N.D.I.,
    Sono un disabile 100% con indennità di accompagnamento, nulla tenente e in una casa in affitto . Vi è chiaro da subito che stia vivendo in condizioni assolutamente precarie .
    Avevo convinto la mia badante ad assistermi più intensamente per l’ipotetico innalzamento della sbandierata “pensione di cittadinanza”. Da quello che leggo sul vostro sito E sui vostri link non ci sarà nessun innalzamento dai 285 € al mese, Che chiaramente non coprono neanche l’affitto.
    Con molta apprensione vi prego di comunicarmi con chiarezza quanto è stato deciso o non deciso per i disabili nel consiglio dei ministri di ieri 17 gennaio.
    Vi ringrazio tantissimo anticipatamente e quanto prima mi iscriverò all’associazione Andy.
    Cordiali saluti

    • Vedo signore che non sono l’unico, anzi siamo tantissimi (invalidi) ma siamo solo divisi, se ci uniamo veramente, lo stato (che fondamentalmente siamo noi e i nostri concittadini) non potrà più non affrontare questa vergognosa e indecente situazione che è al limite del ridicolo. Mi meraviglio che a risponderle da Gennaio su un sito di ANDI sia solo io oggi a novembre, un altro invalido 100% che versa in simile sua situazione, ma forse a 33 anni con molta più rabbia e determinazione. Credo sia giunta l ora di affrontare di petto la situazione in quanto non cè nessuno che veramente ci tuteli nelle istituzioni. Oggi i social sono degli strumenti molto potenti per raccogliere anche da casa gruppi di persone che condividono i nostri stessi problemi e cosi si accellerano moltissimo i tempi per perseguire uno scopo. Segua Facebook che accadrà qualcosa nel breve. Un caro abbraccio e tanti auguri per la sua salute

  2. Vorrei avere da voi se possibile un parere. Ho da molti anni (Circa 30) un posto disabili non personale. Nel tempo le linee si sono cancellate e qualche maleducato incivile ha tolto il palo gettandolo chissà dove.
    A quale settore mi devo rivolgere per far ripristinare il tutto, considerando che da 30 anni manutenzione da parte del comune è praticamente 0, inoltre prima di muovermi mi consigliate di fare una denuncia contro ignoti? O non servirebbe a nulla?

    Confido tanto nelle vostre esperienze perchè prima di queste cose se ne occupava mio padre, dopo averlo perso sto cercando di far rispettare i diritti di mia sorella (disabile) e di tutti gli altri disabili che abitano nel comprensorio di palazzine che riguarda il posteggio.

  3. Buongiorno vorrei sapere come fare per fare l’iscrizione all’associazione ho un figlio disabile al 75% e un nipote al 100% con gravità per autismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *