Auto usate per trasporto disabili in carrozzina

Le persone con disabilità necessitano spesso di mezzi che possano consentire i loro spostamenti in piena comodità, rispondendo alle esigenze che ognuno di loro presenta e che possono variare nel tempo, necessitando di integrazioni.
Molto spesso, però, questi veicoli sono disponibili a costi davvero elevati, non accessibili a tutti e per questo un’ottima soluzione è quella di ricorrere a modelli usati in buone condizioni.

In questo articolo analizzeremo nel dettaglio quali sono i vantaggi di ricorrere a questo espediente per risparmiare, ottenendo comunque un prodotto di qualità che possa accompagnare gli individui nei loro spostamenti garantendo il massimo del comfort e della sicurezza.

 

I vantaggi fiscali di un’auto usata per disabili

Non tutti sanno che anche l’acquistando un’auto usata idonea al trasporto dei disabili è possibile usufruire delle stesse agevolazioni fiscali previste per quelle appena uscite dal concessionario, garantendosi un ulteriore risparmio al prezzo già ridotto in partenza.

L’IVA prevista, infatti, viene calcolata al 4% e non al normale 22% come previsto dalla legge, mentre per quello che riguarda il bollo la vettura è esonerata per sempre dal suo pagamento.

Se non si tratta di un rivenditore privato, per usufruire di questi vantaggi è necessario esibire un documento che attesti una percentuale minima di invalidità riconosciuta dall’INPS, che garantisce la possibilità di servirsi di tutte le norme previste dalla legge 104, che regola questo tipo di situazioni specifiche.

Questo sconto in fattura non è previsto se l’acquisto riguarda la professione di taxi o trasporto di persone portatrici di handicap, in quanto in tal caso la legge non vale e le agevolazione decadono automaticamente.
Le stesse sono invece valide anche per i costi che riguardano l’adattamento della macchina alle esigenze del proprietario, montando magari dispositivi speciali come pedane o comandi al volante, che sono pertanto comprati a costi minori.

Le pratiche burocratiche necessarie a completare tali operazioni possono essere portate a termine dal disabile stesso o da una persona terza che ne fa le veci nel caso fosse impossibile per lui procedere in autonomia.

Dove acquistare auto usate per disabili

Mercatino ausili usati per disabiliEsistono numerosi rivenditori in giro per l’Italia che possono fornire ai clienti interessati una vasta gamma di veicoli usati in condizioni ottimali, così da ottenere una vettura affidabile anche con un budget limitato.

In particolare, la soluzione migliore per paragonare prezzi e modelli è probabilmente quella di ricorrere a portali online, come ad esempio il nostro Annunci Auto usate, che permette ai propri utenti di Vendere inserendo annunci gratuiti e soprattutto consultare con calma tutti gli annunci dei veicoli usati presenti, prendendosi il tempo di valutare le varie proposte e scegliere quella che maggiormente si adatta alle proprie esigenze, leggendo recensioni e chiedendo pareri agli altri visitatori del sito.

Si tratta di una pagina sicura e accuratamente controllata, che vaglia nel dettaglio le proposte prima di offrirle al proprio pubblico. Il consiglio è quello di scegliere un modello usato ma che non abbia un eccessivo numero di chilometri alle proprie spalle, così da non richiedere una manutenzione a breve termine e soprattutto l’immediato ricambio dei pezzi a seguito di usura.

È possibile trovare modelli piuttosto recenti e già dotati di numerosi accessori, che possono tornare utili al nuovo compratore senza che questo debba operare nuovi e costosi innesti. Lo scopo dei rivenditori del settore come quello sopracitato è quello di fornire alle persone disabili dei mezzi che siano in primo luogo comodi e funzionali, ma anche sicuri sulla strada e in grado di portare a termine tragitti più lunghi in strade non lineari.

 

Auto usate per trasporto disabili in carrozzina

 

Come adattare alle proprie esigenze le auto usate per disabili

Spesso i mezzi in questione vengono utilizzati da persone che hanno ridotta capacità motoria, necessitando di ulteriori modifiche per adattarsi perfettamente alle esigenze del caso specifico.
Se si tratta di modelli dei marchi più conosciuti, è possibile portare la vettura direttamente presso un rivenditore autorizzato, che potrà aggiungere il pezzo mancante originale, così da non compromettere la funzionalità della macchina con una componente non perfettamente compatibile.

Il prezzo sarà probabilmente superiore ma certamente la sicurezza e il comfort saranno garantiti nel modo migliore.
Inoltre, tali aggiunte sono sempre soggette a un regime IVA al 4%, permettendo un piccolo sconto in fattura per l’acquirente.

Queste possono riguardare il montaggio di pedane rialzate, come anche un sollevatore bi-braccio automatico o un piano ribassato, il tutto per rendere l’esperienza del passeggero quanto più semplificata possibile.
Portali come disabilinews.com cercano comunque di fornire ai propri lettori annunci di vetture complete e soprattutto sempre revisionate e controllate, in modo da ottenere un servizio chiavi in mano pronto per essere utilizzato e soprattutto durevole nel tempo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *