I migliori consigli per acquistare l’auto per disabili perfetta!

Per molto tempo, si è dato per scontato che chi avesse una disabilità o fosse in una condizione di scarsa mobilità fosse destinato a una vita di rinunce e alla totale (o quasi) reclusione.
Fortunatamente, questo pensiero è stato ampiamente superato e, poco alla volta, ci si è avvicinati sempre di più a un concetto chiave, fondamentale, che è quello dell’inclusione.

Inclusione significa dare a tutti le stesse possibilità e opportunità. Questa nuova consapevolezza ha coinvolto tutti i vari momenti della vita della persona con disabilità consentendole di condurre un’esistenza quanto più soddisfacente e stimolante possibile.

Inclusione significa anche, però, che la persona affetta da disabilità o in una situazione di scarsa mobilità ha lo stesso identico diritto di chiunque altro. Per esempio, spostarsi, magari guidando autonomamente servendosi di qualche aiuto, o di avere qualcuno con cui spostarsi in totale comfort e sicurezza.

Già, ma in base a cosa si può essere davvero certi di aver scelto l’auto per disabili migliore? Quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione prima di un eventuale acquisto?
Scopriamolo insieme.

Auto per disabili: gli adattamenti necessari

Sicuramente, la prima caratteristica che un’auto per disabili perfetta deve avere è la funzionalità. Proprio per questo motivo, il Ministero dei Trasporti autorizza, solitamente, tutti i vari adattamenti auto necessari.
Adattamenti che si differenziano in base alla situazione specifica: si può trattare di modifiche all’auto nel caso in cui ci sia una condizione di scarsa mobilità oppure del montaggio di particolari dispositivi nel caso in cui la persona con disabilità non possa guidare autonomamente.

Entriamo nello specifico: nel caso di una persona disabile in grado di guidare, è fondamentale che questa abbia una patente speciale che la autorizzi a mettersi al volante. Alcuni degli adattamenti che può rivelarsi necessario applicare all’auto sono questi:

  • acceleratore manuale;

  • frizione automatica;

  • cambio automatico;

  • freno manuale;

  • particolari cinture di sicurezza;

  • dispositivi per l’accensione delle luci;

  • dispositivi acustici.

Nel caso in cui, invece, si tratti di una persona con disabilità con necessità di essere trasportata e, dunque, non in condizioni di guidare autonomamente. L’auto per disabili usata dovrà necessariamente essere dotata di almeno qualcuno dei seguenti optional:

  • pedana retraibile;

  • scivolo a scomparsa;

  • braccio sollevatore;

  • cinghie per la

  • sedia scorrevole e girevole.

Specialmente questi ultimi adattamenti all’auto per disabili riguardano in modo particolare la carrozzeria e la struttura della stessa. Tuttavia, è bene tenere presente che ognuna delle modifiche sopra indicate e apportate alla macchina dovrà necessariamente essere dichiarata sulla Carta di Circolazione del mezzo. Ogni singolo dispositivo dovrà risultare autorizzato (art. 327, comma 4 del Regolamento di esecuzione del Codice della strada).

Chi si occupa degli adattamenti di un’auto per disabili?

Dopo aver accertato la condizione di disabilità della persona interessata con un’apposita visita e dopo aver appurato che ogni modifica all’auto per disabili è stata autorizzata (con relative e necessarie certificazioni), si può procedere con tutti gli adattamenti del caso che devono essere effettuati da officine specializzate e autorizzate.

Eseguite tutte le modifiche, il veicolo per disabili dovrà essere collaudato dalla Motorizzazione Civile di riferimento. Dopodiché se il tutto risulterà essere a norma, con l’apposita dichiarazione di idoneità richiesta dal Regolamento del Codice della strada, si potrà procedere con l’aggiornamento della Carta di Circolazione.

Auto per disabili: quanto costano?

Quando si decide di acquistare un’auto per disabili, è importante essere consapevoli del fatto che i prezzi potrebbero non essere proprio competitivi e a buon mercato.

Tuttavia, proprio per agevolare la mobilità delle persone disabili esistono degli aiuti a livello comunale o regionale oppure legati alla Legge 104 ed esiste la possibilità di finanziamenti personalizzati.
Proprio in vista di queste considerazioni, è possibile poi decidere se si desidera affrontare la spesa per un veicolo per disabili nuovo o usato.

Facciamo chiarezza:

  • acquistare un’auto per disabili nuova: in questo caso bisognerà tener conto del fatto che il budget si alzerà senz’altro. Il vantaggio di un veicolo mai stato usato è certamente quello di poterne scegliere colore e optional ma anche quello di poterlo adattare alle singole esigenze senza troppe difficoltà.

    Un altro dettaglio di non poco conto è legato poi alle tempistiche. Talvolta, infatti, specialmente nel caso di un’auto per disabili a km 0, i tempi potrebbero dilatarsi sensibilmente (potrebbe trattarsi anche di svariati mesi di attesa) e non sempre il rivenditore può garantire al cliente un’auto di cortesia.

  • acquistare un’auto per disabili usata: se si ha a disposizione un budget limitato, questa è certamente la soluzione migliore, tuttavia è bene rivolgersi solo e soltanto ad aziende certificate capaci di verificare tutte le caratteristiche del veicolo, di collaudarne i vari ausili già installati e, se necessario, reperire gli eventuali pezzi di ricambio.

    Un’altra valida alternativa potrebbe poi essere anche quella di scegliere un veicolo usato. Adatto in termini di misure, a cui installare, al momento dell’acquisto, tutti i dispositivi per disabili di cui si ha necessità (a questo punto i passaggi saranno quelli indicati nel precedente paragrafo).

O ancora, per velocizzare i tempi, si potrebbe anche optare per un’auto per disabili in pronta consegna, ma purtroppo, ultimamente, non è facile trovarne.

Come deve essere un’auto per disabili per il trasporto collettivo?

Se si è alla ricerca di un veicolo per trasportare più persone con scarsa mobilità, sarà necessario rivolgere l’attenzione a dei veri e propri furgoni e non a delle semplici auto per disabili.

Utilizzati specialmente da associazioni e onlus, questi furgoni servono a trasportare contemporaneamente più persone disabili. Proprio per questo motivo, è fondamentale che siano dotati di più dispositivi così da poter garantire funzionalità e sicurezza a ogni singolo passeggero.

In questo caso, gli adattamenti necessari per far sì che ognuno possa salire a bordo agevolmente sono tre:

  • sollevatori;

  • rampe e scivoli;

  • ribassamento del pianale

 

migliori consigli per acquistare l'auto per disabili perfetta

 

Auto elettriche per disabili

Attualmente, il mercato dell’automobile sta spingendo molto per l’acquisto di auto elettriche per disabili. In un’ottica di rispetto dell’ambiente, potrebbero essere un’ottima soluzione anche se si è alla ricerca di un’auto per disabili.

Ormai, infatti, le colonnine di ricarica sono diffuse quasi ovunque. Avere un’auto per disabili green significherebbe anche poter usufruire di interessanti e vantaggiosi incentivi sia statali che delle varie case automobilistiche.

 

Consulta tutti i migliori modelli auto per disabili e soluzioni per la guida a catalogo.

Richiedi una consulenza gratuita per la tua nuova auto per disabili, compila il modulo di richiesta per essere ricontattato direttamente dal produttore. Potrai scoprire nel dettaglio tutte le personalizzazioni e le agevolazioni fiscali che potrai usufruire.

 

Puoi trovare interessante leggere anche Approfondimenti come: Auto per disabili allestimenti Nuove, Adattamenti auto per disabiliDispositivi per il trasporto disabiliGamma Auto Fiat per disabili pronta consegna, Agevolazioni Auto per disabili legge 104: Iva 4%, Irpef, IPT e PRA, Auto usate per disabili disponibili in pronta consegna, Annunci Auto usate per disabili con cambio automatico, Auto usate per disabili con comandi al volante, Auto usate per trasporto disabili, Auto, veicoli e allestimenti usati per persone disabili.

Oppure: Parcheggio disabili la tua Guida completa, Parcheggio disabili Gratuito sulle Strisce Blu, Richiesta parcheggio disabili, ecco come fare!, Parcheggio disabili davanti casa, Parcheggio disabili normativa, tutte le norme – multe, Dimensioni parcheggio disabili, in linea e spina di pesce.

Mi piacerebbe tanto leggere un tuo COMMENTO…
Iscriviti alla Newsletter
a fondo pagina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *