Golf per disabili

Anche il golf per disabili così come le altre discipline paralimpiche è regolamentato dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico) l’organo che disciplina tutte le attività sportive per persone con disabilità, cercando di basarsi su principi di uguaglianza e di pari opportunità.

Nel dettaglio, l’ente che si occupa di questo sport in Italia è la Federazione Italiana Golf  FIG.

Il golf è da sempre visto come uno sport elitario, ma nella realtà dei fatti è una delle poche attività sportive che vede normodotati e atleti con disabilità, gareggiare fianco a fianco.

Il golf per disabili è un attività adatta a sportivi in carrozzina, con disabilità intellettive o relazionali, non vedenti e ipovedenti, ad atleti con protesi e stampelle, che prevede solo piccole modifiche al regolamento originale.

 

Chi può praticare il golf per disabili

Ad esempio i giocatori non vedenti possono essere accompagnati da un coach che li può aiutare ad allinearsi alla buca ed in caso di ingresso al bunker di sabbia è loro concesso di appoggiarsi ad un bastone.

Insomma si gioca sullo stesso campo, con le stesse regole dove, se in un gruppo di gioco partecipano disabili e normodotati, vengono assegnati dei punti di “handicap” ossia, un numero inferiore di tiri per il PAR al giocatore più abile. (ad esempio se una buca è PAR 5 al giocatore normodotato sarà previsto un handicap 1, quindi la buca dovrà essere fatta in 4 tiri).

Golf per disabili disciplina paralimpica

Benefici del golf per disabili

Non richiedendo un eccessivo sforzo fisico, il golf per disabili è uno sport adatto a tutti, rilassante, dove l’allenamento cardio non esiste, i ritmi sono moderati e il coordinamento è davvero la caratteristica principale.

La bellezza dello sport sta anche nei paesaggi che concede che possono risultare in alcune circostanze come un problema per chi è costretto in carrozzina e quindi vive male l’imprevedibilità del campo, ma per ovviare a questo problema esistono delle carrozzine speciali create appositamente per il golf per disabili.

 

Giocatori golf per disabili di interesse nazionale 2022

  • Pietro Andrini
  • Jose Bagnarelli
  • Cristiano Berlanda
  • Edoardo Biagi
  • Riccardo Bianciardi
  • Lorenzo Bortolato
  • Vittorio Cascino
  • Luisa Ceola
  • Paolo Fancelli
  • Davide Fasci
  • Roberto Granatiero
  • Gregorio Guglielminetti
  • Giulia Marabotti
  • Andrea Plachesi
  • Tommaso Perrino
  • Pierfederico Rocchetti
  • Loris Stradi

GIOCATORI BLIND

  • Palmieri Stefano

 

golf per disabili

Competizioni

  • Italian Open for Disabled
  • European Nations Cup
  • European Team Championship
  • Mondiale Golf per disabili
  • Paralimpiadi

 

Libri

Golf e disability – Libreria dello sport

Golf, come ti gioco – IBS

Alcuni prodotti per praticare il golf per disabili

News sullo sport per disabili

Al Via la Prima Gara di Stagione del DD Bridgestone Cup

La 3° edizione della DD Bridgestone Cup, il campionato riservato a piloti con disabilità, partirà ufficialmente questo weekend sul circuito romano di Vallelunga. Diciassette i piloti al via, con tante new entry in entrambe le categorie ammesse, 600 e 1000cc. Tifosi d’eccezione i bambini del reparto oncologico del Bambin Gesù che grazie all’Associazione AGOP trascorreranno …

Niko Tremolada Crederci sempre, arrendersi mai!

Niko, ha ritrovato il sorriso e la gioia con la passione per gli sport ad alta velocità, ma ha regalato sorrisi ed emozioni anche ad altri ragazzi come lui. La sua forza di volontà, ha trascinato dietro sé, giorno dopo giorno, ragazzi, aziende sponsor, meccanici occupati alla modifica dei Kart e piste noleggiate a più non posso.

Il sogno di Carlotta: le paralimpiadi in Giappone

Si chiama Carlotta Visconti, è una ragazza torinese di 21 anni, per le sue amiche è “Cocca” e sogna le Paralimpiadi in Giappone. Appassionata di bocce, come il padre, uno degli sport più inclusivi che ci siano per chi, come lei e come me, utilizza la carrozzina per spostarsi ma non solo: c’è addirittura chi …

Un commento

  1. Manuela Pelizzon

    Buonasera, sono disabile all’80% a causa di una frattura al quarto distale del femore destro con chiodo gamma fino all’anca. Ho inoltre un braccio fratturato all’ulna e al gomito con fili di Kirschner a quest’ultimo. Naturalmente vado regolarmente dal fisioterapista, ma mi domandavo se soprattutto la spalla destra ne potrebbe risentire.
    Grazie dell’attenzione
    Manuela Pelizzon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *