Pallavolo per disabili

DISCIPLINA PARALIMPICA

 

La Pallavolo per disabili chiamata anche Sitting Volley è la variante per disabili della pallavolo tradizionale, facente parte del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e regolamentata dalla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo).

Il Sitting Volleyball è uno degli sport competitivi e ricreazionali di maggior successo, dove gli sportivi non necessitano di particolari equipaggiamenti.

 

Scopo del gioco

  • Un gioco veloce, ricco di azione, dove l’obiettivo o è quello di inviare la palla sopra la rete affinché cada a terra nel campo opposto (per fare punto)  e dove evitare che ciò avvenga sul proprio.
  • La squadra ha a disposizione tre tocchi per rinviare la palla (in aggiunta al tocco di muro).
  • La palla è messa in gioco con un servizio: inviata con un colpo dal battitore sopra la rete verso gli avversari. L’azione continua fino a che la palla tocca il terreno di gioco, è inviata “fuori” o una squadra non la rinvia correttamente.
  • Nella pallavolo, la squadra che vince un’azione di gioco conquista un punto (Rally Point System).
  • Quando la squadra in ricezione vince un’azione, conquista un punto ed il diritto a servire ed i suoi giocatori ruotano di una posizione in senso orario.
  • Il gioco si svolge in un campo rettangolare di 10 x 6 m, circondato da una zona libera larga 3m in ogni parte.
  • La rete è posta verticalmente sopra la linea centrale, ad un’altezza di 1,15 m per gli uomini e di 1,05 per le donne.

 

pallavolo per disabili - sitting volley

 

Benefici e caratteristiche della pallavolo per disabili

  • La pallavolo è comunque l’unico tra i giochi di rete a mantenere la palla costantemente in volo – “flying ball” – ed a permettere ad ogni squadra dei passaggi tra gli atleti prima che la palla sia rinviata agli avversari.
  • L’introduzione di un atleta specialista nella difesa – il Libero – ha aumentato il numero degli scambi di gioco e la lunghezza delle azioni.
  • Le modifiche alla regola del servizio ha  cambiato la esecuzione da un semplice colpo di messa in gioco della palla ad un fondamentale colpo d’attacco.
  • Il concetto di rotazione fa si che tutti gli atleti siano completi.
  • Le regole sulle posizioni degli atleti devono permettere alle squadre di avere flessibilità e di creare interessanti sviluppo delle tattiche.
  • I contendenti utilizzano questa struttura del gioco per elaborare tecniche, tattiche ed energie, che consentono agli atleti una libertà di esprimersi che entusiasma spettatori e telespettatore.
  • E l’immagine della pallavolo è sempre più positiva.
  • Il gioco evolve, non c’è dubbio che sarà migliore, più forte e più veloce.

Ogni squadra si compone di un massimo di 12 atleti, con un massimo di due atleti classificati come “disabili minimali” e vede 6 partecipanti alla volta in campo.

A differenza della pallavolo tradizionale, i giocatori sono seduti, infatti la regola principale del sitting volleyball consiste nel dover tenere sempre le natiche a contatto con il parquet di gioco.

 

 

Equipaggiamento

  • L’equipaggiamento degli atleti si compone di una maglia, di calzoni corti e/o lunghi, di calzini (l’uniforme) e di scarpe sportive.
  • Gli atleti possono giocare senza scarpe.
  • Agli atleti è anche consentito indossare gambali aderenti da ciclista sotto i calzoncini o pantaloni
  • lunghi purché siano dello stesso colore dei calzoncini.
  • Agli atleti è consentito indossare pantaloni lunghi, o calzoncini e gambali aderenti da ciclista, a condizione che tutta la squadra indossi la stessa tipologia/combinazione.
  • Agli atleti non è consentito di sedere su materiale di spessore o indossare speciali calzoncini o pantaloniresi di spessore.
  • Per le Competizioni World ParaVolley mondiali e ufficiali ed i
  • Campionati Zonali, è vietato indossare scarpe con suole marcate-
  • Le magliette degli atleti debbono essere numerate da 1 a 20.
  • Il numero deve essere posto sulla maglietta al centro del petto e del dorso.

Regole

Una squadra conquista un punto:

  • quando la palla cade a terra nel campo opposto;
  • quando la squadra avversa commette un fallo;
  • quando la squadra avversa riceve una penalizzazione.

Una squadra commette un fallo eseguendo una azione di gioco contraria alle Regole:

  • se due o più falli sono commessi successivamente, solo il primo di
  • essi deve essere sanzionato;
  • se due o più falli sono commessi contemporaneamente da avversari, è sanzionato un doppio fallo e l’azione è rigiocata;

Un set (eccetto il decisivo 5° set) è vinto dalla squadra che per prima consegue 25 punti uno scarto di almeno due punti:

  • In caso di 24 punti pari, il gioco continua fino a conseguire lo scarto di due punti (26–24;
  • 27–25; …).
  • La gara è vinta dalla squadra che si aggiudica tre set.
  • Nel caso di 2 set pari, il set decisivo (5°) è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno 2 punti.

Nazionale Italiana Femminile Pallavolo per disabili – Sitting Volley

  • Aringhieri, Greco e Vitale (Nola Città Dei Gigli)
  • Bala (Polisportiva Qui Sport)
  • Bari (ASD Mondragone Volley)
  • Battaglia (Volley Cenida Villa S.G.)
  • Bellandi e Cirelli (Dream Volley Pisa ASD)
  • Bosio (Perigine Volley Asd)
  • Desini (Pallavolo Olbia SSDARL)
  • Fornetti (Volley Got Talent)
  • Magnani (Gioco Parma ASD)
  • Di Cesare (SS Nuova Pallavolo Campobasso)

 

Nazionale Italiana Maschile Pallavolo per disabili – Sitting Volley

  • Barossi e Gamba (Missaglia)
  • Blanc (Cesena)
  • Campana e Parmiggiani (Gioco Parma)
  • Cavagnini (Tor Sapienza)
  • Crocetti, Di Mare (Rotonda Volley)
  • Francescutto (Libertas Gonars)
  • Ignoto (Nola Città dei Gigli)

Sea4All: le uscite in mare per tutti continuano incessanti a Lignano S.

Sea4All a Lignano Sabbiadoro UD: a bordo di Càpita un fine settimana inclusivo spettacolare di mare e vela Sabato e domenica 8-9 maggio soleggiati a bordo di Càpita, il daysailer accessibile, per veleggiate spettacolari per tutti con la tipica brezza termica del periodo che, a Lignano Sabbiadoro, regala emozioni uniche per affinare la conduzione a …

Mattia Cattapan energia pura al servizio dei disabili

È possibile reagire con forza e coraggio a un incidente che spedisce per sempre un ragazzo estroverso ed estremamente attivo sulla sedie a rotelle? Secondo Mattia Cattapan la risposta è si, seppur non senza difficoltà e scoramento iniziale, che vanno accettate e metabolizzate secondo i propri tempi. Questo inesauribile uomo dimostra infatti ogni giorno a …

Free Style in Carrozzina – Aaron Fotheringham

Aaron Fotheringham, malato di spina bifida, è atleta di un piccolo, ma crescente gruppo di atleti d’elite della sedia a rotelle. Aaron Wheelz Fotheringham è uno skateboarder della sedia a rotelle, o come preferisce chiamarsi, ‘un Hardcore Sitter’. Gli skateboarders della sedia a rotelle fanno con le loro sedie a rotelle, quello che altri atleti fanno …

Francesca Porcellato storia di vita senza limiti nello sport

Francesca Porcellato nasce a Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, il 5 Settembre 1970. Quasi come per destino, la sua vita comincia subito in salita quando alla tenera età di 18 mesi viene investita da un camion mentre giocava nel cortile di casa. Approfondimenti Francesca Porcellato biografiaUna vita per lo sportFrancesca Porcellato carriera atleticaLa carriera …

Un commento

  1. Giovanni woolmer

    Vorrei sapere scusate disturbo se esiste un corso per adulti zona corsico cesano ect o zona baggio per adulti che vorrebbero far impatare il gioco a ragazxi disabili io sono volontario al centro sacra famiglia del reparto s luigi e o visto che gia loro fanno attivita sportive e visto che io a pallavolo o giocato mi piacerebbevdare una mano a lorp con altri spirt e coinvolgere altri loro ospiti poi mi.mettero in contatto xon i loro responsabiligrazie in attesa risposta giovanni boscai ps ho 57 anni lavoro fortunatamente ancora ecsono solo ect grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *