Vivere bene e felici con una disabilità

Adattarsi alla vita con una disabilità non è mai facile, ma ci sono modi per aiutare te stesso a far fronte ai limiti, superare le sfide e costruire una vita felice.

Per vivere una vita felice lavorando su te stesso

Adattarsi alla vita con una disabilità può essere una transizione difficile. Tendiamo tutti a dare per scontata la nostra salute, fino a quando non scompare. Allora, è fin troppo facile ossessionarsi per ciò che abbiamo perso. Ma anche se non puoi tornare indietro nel tempo per ritrovarti più sano o eliminare i tuoi limiti, puoi cambiare il modo di pensare e affrontare la tua disabilità.

Hai ancora il controllo della tua vita e ci sono molti modi per migliorare la tua indipendenza, senso di responsabilizzazione e prospettiva. Indipendentemente dalla tua disabilità, è del tutto possibile superare le sfide che affronti e goderti una vita felice piena e appagante.

La maggior parte di noi si aspetta di vivere una vita felice, lunga e sana. Quindi, quando sei colpito da una malattia o un infortunio invalidante, può innescare una serie di emozioni e paure inquietanti. Potresti chiederti come potrai lavorare, trovare o mantenere una relazione o addirittura essere di nuovo felice. Ma mentre vivere con una disabilità non è facile, non deve essere una tragedia. E tu non sei solo. Milioni di persone hanno percorso questa strada prima di te e hanno trovato il modo non solo di sopravvivere, ma anche di prosperare. Puoi farlo anche tu.

 

Impara ad accettare la tua disabilità per essere felice

Può essere incredibilmente difficile accettare la tua disabilità. L’accettazione può sembrare come arrendersi, gettare la spugna sulla vita e sul tuo futuro. Ma rifiutarti di accettare la realtà dei tuoi limiti ti tiene bloccato. Ti impedisce di andare avanti, apportare le modifiche che devi apportare e trovare nuovi obiettivi.

 

Vivere bene e felici con una disabilità

 

Concediti il ​​tempo di piangere

Prima di poter accettare la tua disabilità, devi prima “soffrire”. Hai subito una grave perdita. Non solo la perdita del tuo corpo sano e illimitato, ma probabilmente la perdita di almeno alcuni dei tuoi piani per il futuro.

Non cercare di ignorare o sopprimere i tuoi sentimenti. È umano voler evitare il dolore, ma proprio come non supererai un infortunio ignorandolo, non puoi affrontare il dolore senza permetterti di provarlo e affrontarlo attivamente. Consenti a te stesso di vivere appieno i tuoi sentimenti senza giudizio.

È probabile che attraversi montagne russe di emozioni, dalla rabbia e tristezza all’incredulità. Questo è perfettamente normale. E come sulle montagne russe, l’esperienza è imprevedibile e piena di alti e bassi. Fidati solo che con il tempo i bassi diventeranno meno intensi e inizierai a trovare la tua nuova normalità.

Non è necessario che tu faccia una faccia felice. Imparare a convivere con una disabilità non è facile. Avere brutte giornate non significa che non sei coraggioso o forte. E fingere di stare bene quando non lo sei non aiuta nessuno, men che meno la tua famiglia e i tuoi amici. Fai sapere alle persone di cui ti fidi come ti senti davvero. Aiuterà sia loro che te.

 

Fare i conti con la tua (nuova) realtà per vivere felici

È salutare addolorare la vita passata, ma non è salutare continuare a guardare indietro, desiderare un ritorno alla “normalità” pre-disabilità. Per quanto sia difficile, è importante lasciare andare il passato e accettare dove sei.

Puoi essere felice, anche con una disabilità. Potrebbe non sembrare così ora, ma la verità è che puoi costruirti una vita felice e significativa, anche se non sei mai in grado di camminare, ascoltare o vedere come facevi prima. Può aiutare a cercare storie stimolanti di persone con disabilità che prosperano e vivono vite che amano. Puoi imparare dagli altri che ti hanno preceduto e i loro successi possono aiutarti a rimanere motivato nei momenti difficili.

Non soffermarti su ciò che non puoi più fare. Passare molto tempo a pensare alle cose che la tua disabilità ti ha portato via è una ricetta infallibile per la depressione. Piangi le perdite, poi vai avanti. Concentrati su ciò che puoi fare e su ciò che speri di fare in futuro. Questo ti dà qualcosa da guardare al futuro.

Impara il più possibile sulla tua disabilità. Sebbene l’ossessione per le informazioni mediche negative sia controproducente, è importante capire cosa stai affrontando. Qual è la tua diagnosi? Qual è la progressione tipica o le complicazioni comuni? Sapere cosa sta succedendo al tuo corpo e cosa aspettarti ti aiuterà a prepararti e ad adattarti più rapidamente.

 

Trova modi per ridurre al minimo l’impatto della disabilità sulla tua vita

Inutile dire che la tua disabilità ha già cambiato la tua vita in grandi modi. Non aiuta vivere nella negazione di questo. Hai dei limiti che rendono le cose più difficili. Ma con l’impegno, la creatività e la volontà di fare le cose in modo diverso, puoi ridurre l’impatto che la tua disabilità ha sulla tua vita.

Sii il tuo stesso avvocato. Sei il miglior difensore di te stesso mentre affronti le sfide della vita con una disabilità, anche sul lavoro e nel sistema sanitario. La conoscenza è potere, quindi educati ai tuoi diritti e alle risorse a tua disposizione. Quando prenderai il comando, inizierai anche a sentirti meno impotente e più potenziato.

Approfitta delle cose che puoi fare. Anche se potresti non essere in grado di cambiare la tua disabilità, puoi ridurne l’impatto sulla tua vita quotidiana cercando e adottando qualsiasi tecnologia e strumento adattativo disponibile. Se hai bisogno di un dispositivo come una protesi, un bastone o una sedia a rotelle per semplificarti la vita, usalo. Cerca di lasciar andare qualsiasi imbarazzo o paura dello stigma. Non sei definito dagli ausili che usi.

Stabilisci obiettivi realistici e sii paziente. Una disabilità ti costringe ad apprendere nuove abilità e strategie. Potrebbe anche essere necessario reimparare cose semplici che davi per scontate. Può essere un processo frustrante ed è naturale voler affrettare le cose e tornare a funzionare il più rapidamente possibile. Ma è importante rimanere realistici. Stabilire obiettivi eccessivamente aggressivi può effettivamente portare a battute d’arresto e scoraggiamento. Sii paziente con te stesso. Ogni piccolo passo avanti conta. Alla fine, ci arriverai.

 

Vivere bene e felici con una disabilità

 

Chiedi (e accetta) aiuto e supporto

Quando si lotta con una disabilità, è facile sentirsi completamente incompresi e soli. Potresti essere tentato di ritirarti dagli altri e isolarti. Ma rimanere in contatto con gli altri farà la differenza nel tuo umore e nelle tue prospettive.

Suggerimenti per trovare (e accettare) aiuto e supporto

  • Coltiva le relazioni importanti nella tua vita. Ora più che mai, rimanere in contatto è importante. Trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici ti aiuterà a rimanere felice, positivo, sano e pieno di speranza. A volte, potresti aver bisogno di una spalla su cui piangere o di qualcuno con cui sfogarti. Ma non sottovalutare l’importanza di mettere da parte la tua disabilità di tanto in tanto e semplicemente divertirti.
  • Entrare a far parte di un gruppo di sostegno alla disabilità. Uno dei modi migliori per combattere la solitudine e l’isolamento è partecipare a un gruppo di sostegno per persone che affrontano sfide simili. Ti renderai presto conto che non sei solo. Beneficerai anche della saggezza collettiva del gruppo. I gruppi di supporto sono un ottimo posto per condividere lotte, soluzioni e incoraggiamento.
  • Accettare l’aiuto non ti rende debole. Rifiutarsi di cercare l’assistenza necessaria può ritardare i tuoi progressi o farti peggiorare, fisicamente o emotivamente. Lascia andare la paura che chiedere sostegno ispiri pietà. Consenti alle persone che si prendono cura di te di partecipare. Non solo ne trarrai vantaggio, ma le farà anche sentire meglio.
  • Considera di parlare con un professionista della salute mentale. Avere qualcuno con cui parlare di quello che stai passando può fare un’enorme differenza. Mentre i tuoi cari possono fornire un grande supporto in questo modo, potresti anche prendere in considerazione l’idea di parlare con un terapeuta. Il terapeuta giusto può aiutarti a elaborare i cambiamenti che stai affrontando, affrontare il tuo dolore e riformulare la tua visione in un modo più positivo e realistico.

 

Trova cose da fare che ti diano significato e scopo

Una disabilità può portare via molti aspetti della tua identità, lasciandoti interrogare su chi sei, quale sia il tuo valore e dove ti adatti alla società. È facile iniziare a sentirsi inutili e vuoti, soprattutto se non puoi fare lo stesso lavoro o le stesse attività di prima. Ecco perché è importante trovare nuove cose che ti facciano sentire bene con te stesso, cose che ti diano un rinnovato senso di significato e scopo.

  • Volontario. Il volontariato è un ottimo modo per sentirsi più produttivi e come se stessi facendo la differenza. Ed è qualcosa che puoi fare anche se hai mobilità ridotta o non puoi lavorare. Scegli una causa che ti appassiona e poi scopri come puoi essere coinvolto. Ci sono numerose opportunità là fuori, molte delle quali possono essere fatte anche da casa.
  • Sviluppa nuovi hobby e attività che ti rendono felice. Una disabilità può rendere più difficili, o addirittura impossibili, le attività che prima ti divertivano. Ma rimanere coinvolti farà una grande differenza nella tua salute mentale. Cerca modi creativi per partecipare in modo diverso ai vecchi preferiti o cogli l’occasione per sviluppare nuovi interessi.
  • Trova il modo di restituire a coloro che ti aiutano. Quando sei disabile, spesso devi accettare molto aiuto da amici e familiari. Anche se questa non è una brutta cosa, può comunque sentirsi bene quando trovi il modo di ricambiare. Ad esempio, forse sei bravo con i computer e puoi aiutare un membro della famiglia con problemi tecnologici. O forse sei un buon ascoltatore, i tuoi amici sanno di poter contare quando hanno bisogno di qualcuno con cui parlare. Anche le cose piccole come un biglietto di ringraziamento o un complimento genuino contano.
  • Prenditi cura di un animale. Prendersi cura di un animale domestico è un ottimo modo per uscire da te stesso e darti la sensazione di essere necessario. E mentre gli animali non sostituiscono la connessione umana, possono portare gioia e compagnia nella tua vita e aiutarti a sentirti meno isolato. Se non sei in grado di avere un animale domestico, ci sono altri modi per trovare compagnia animale, incluso il volontariato presso il tuo rifugio per animali locale o l’ufficio del veterinario.

 

Vivere bene e felici con una disabilità

 

Fai della tua salute una priorità assoluta

Per sentirti al meglio, è importante sostenere e rafforzare la tua salute con un regolare esercizio fisico, una dieta sana, molto sonno e un’efficace gestione dello stress.

Esercizio, movimento e attività ricreative

  • È importante fare esercizio in ogni modo possibile. Non solo fa bene al tuo corpo , ma è essenziale per la salute mentale . L’esercizio fisico regolare aiuta a ridurre l’ansia e la depressione, alleviare la tensione e lo stress e migliorare il sonno. E man mano che diventerai più in forma fisicamente, ti sentirai anche più sicuro e forte.
  • Inizia in piccolo e costruisci da lì. Non saltare troppo in fretta in una routine faticosa. È più probabile che ti ferisci o ti scoraggi e interrompi. Invece, trova dei modi per aumentare la quantità di attività fisica nella tua giornata in piccoli passi incrementali.
  • Trova modi creativi per esercitarti. Invece di soffermarti sulle attività che non puoi fare, concentrati sulla ricerca di quelle che sono possibili. Anche se la tua mobilità è limitata , con un po’ di creatività puoi trovare modi per fare esercizio nella maggior parte dei casi.
  • Ascolta il tuo corpo. L’esercizio non dovrebbe mai ferirti o farti sentire male. Interrompere immediatamente l’esercizio e chiamare il medico se si verificano vertigini, mancanza di respiro, dolore o pressione al torace, sudorazione fredda o dolore.
  • Non paragonarti agli altri (o al tuo io passato). Evita la trappola di confrontare i tuoi sforzi di esercizio con quelli degli altri, anche di altri con disabilità simili. E non scoraggiarti confrontando dove sei oggi con dove eri pre-disabile.

Mangia bene per ottimizzare energia e vitalità e vivere felice

Un’alimentazione nutriente è importante per tutti, e ancora di più quando stai combattendo limitazioni fisiche o complicazioni di salute. Mangiare bene aumenterà la tua energia e promuoverà la vitalità in modo da poter partecipare alle attività che desideri e raggiungere i tuoi obiettivi. Anche se mangiare sano non è sempre facile quando sei alle prese con una disabilità, anche piccoli cambiamenti possono avere un impatto positivo sulla tua salute.

  • Concentrati su come ti senti dopo aver mangiato. Inizierai a notare che quando mangi pasti sani ed equilibrati, dopo ti senti più energico e soddisfatto. Al contrario, quando si opta per cibo spazzatura o opzioni malsane, non ti senti bene. Questa consapevolezza aiuterà a promuovere nuove abitudini e gusti sani.
  • Ottieni un sacco di proteine ​​di alta qualità. Le proteine sono essenziali per la guarigione e il funzionamento del sistema immunitario. Concentrati su alimenti di qualità come carne e latticini biologici, nutriti con verdure, pesce, fagioli, noci e semi, tofu e prodotti a base di soia.
  • Riduci al minimo zucchero e carboidrati raffinati. Potresti desiderare snack zuccherati, prodotti da forno o cibi di conforto come pasta o patatine fritte, ma questi cibi “benessere” portano rapidamente a un crollo dell’umore e dell’energia. Cerca di eliminare il più possibile questi alimenti.
  • Bere molta acqua. Il tuo corpo si comporta al meglio quando è adeguatamente idratato, eppure molte persone non ottengono i liquidi di cui hanno bisogno. Quando sei disidratato, semplicemente non ti senti bene. L’acqua aiuta anche a svuotare i nostri sistemi di prodotti di scarto e tossine.

Non sottovalutare il potere del sonno

Un sonno di qualità è importante per eliminare le tossine e proteggere il cervello. La maggior parte degli adulti ha bisogno di 7-9 ore. Stabilisci un programma di sonno regolare, crea rituali rilassanti prima di coricarsi come fare il bagno o fare qualche allungamento leggero e spegni tutti gli schermi almeno un’ora prima di andare a dormire.

Fai della gestione dello stress una priorità

Lo stress è duro per il corpo e può peggiorare molti sintomi, quindi è importante trovare modi per gestirlo, come praticare tecniche di rilassamento, ritagliarsi un sano equilibrio tra lavoro e vita privata e apprendere strategie vita più sana.

 

Raccontaci nei commenti la tua storia!…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *